Rifiuti: Campania; De Luca, multa Ue ridotta di un terzo

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Su 120.000 euro al giorno siamo a meno 40.000 per nostro impegno
Su 120.000 euro al giorno siamo a meno 40.000 per nostro impegno

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">NAPOLI</span>, 08 <span class="caps">APR</span> – “L’Italia subisce una sanzione<br /> europea di 120.000 euro al giorno che ora viene ridotta<br /> finalmente di un terzo”. Lo ha annunciato Vincenzo De Luca,<br /> presidente della Regione Campania online, facendo riferimento a<br /> una multa Ue inflitta alla Campania sulla gestione di rifiuti. “Finalmente abbiamo avuto una riduzione – afferma De Luca – di un terzo della sanzione europea che arriva da una prima<br /> sentenza di condanna nel 2010 e poi che nel 2015, visto che la<br /> Regione non aveva fatto niente, c‘è stata la sentenza della<br /> Corte di Giustizia europea sanzionando l’Italia per 120.000 euro<br /> al giorno”. De Luca ha evidenziato che “grazie all’impegno della Regione<br /> con l’assessorato di ambiente e legislativo, risparmiamo i primi<br /> 40.000 euro per l’avvio dell’impianto di Caivano e per aver<br /> portato fuori dalla Campania un milione di tonnellate di<br /> ecoballe. A giugno puntiamo a ridurre di un altro terzo con<br /> l’avvio dell’impianto di Giugliano, prima di abolirla con nuovi<br /> impianti. E’ frutto di impegno di Regione che in questi anni ha<br /> lavorato con tenacia ossessiva per risolvere emergenze storiche<br /> della Campania su rifiuti, acque, depurazione. Lasceremo a<br /> nostri figli una Regione all’avanguardia sulla tutela del<br /> territorio”. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.