Turchia, centinaia di mine ucraine trasportate dal mare in tempesta

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Screengrab
Screengrab   -   Diritti d'autore  from AFP video   -  

La guerra in Ucraina ha lasciato semiparalizzato il porto di pesca di Rumelifeneri, in Turchia.

Centinaia di mine ucraine, presumibilmente trasportate dal mare in tempesta, galleggiano nelle acque del Mar Nero e minacciano le navi in tutta la regione.

La paura tiene ancorati in porto centinaia di pescherecci.

"Abbiamo visto un oggetto nero nei paraggi - dice un pescatore - prima ne abbiamo discusso tra di noi, ci siamo chiesti cosa potesse essere, ci sono barche in mare qui, anche 24 ore al giorno, soprattutto perché è la stagione dei rombi, ci sono barche di 9-10 metri che vanno in mare.

Francisco Seco/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved
AP PhotoFrancisco Seco/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved

Così tra di noi abbiamo iniziato a cercare, poi abbiamo avvisato la guardia costiera, sono arrivati in mezz'ora e hanno confermato che era una mina".

I giorni passano e la minaccia persiste: le navi dell'Esercito turco pattugliano la zona alla ricerca delle mine.

Anche diversi Paesi costieri, come la Romania, hanno provveduto a disattivare alcune di queste armi.