This content is not available in your region

Carceri: Sappe in piazza a Cagliari, "serve più personale"

Access to the comments Commenti
Di ANSA
"Oggi tre direttori per 11 carceri", appello a ministero e Dap
"Oggi tre direttori per 11 carceri", appello a ministero e Dap

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">CAGLIARI</span>, 06 <span class="caps">APR</span> – Il Sindacato Autonomo Polizia<br /> Penitenziaria Sappe è tornato in piazza a manifestare a<br /> Cagliari, davanti all’ex carcere di Buoncammino oggi sede del<br /> Dap, le “gravi criticità” del personale che lavora nei vari<br /> penitenziari sardi.<br /> “Siamo in piazza per denunciare l’assoluta situazione di<br /> precarietà che caratterizza le carceri della Sardegna e quelle<br /> di tutto il Paese, nelle quali ogni giorno si verificano decine<br /> e decine di eventi critici nell’assoluta indifferenza dei<br /> vertici regionali e nazionali dell’Amministrazione Penitenziaria<br /> e del Ministero della Giustizia – attacca il segretario generale<br /> Donato Capece – Pensate che in Sardegna ci sono in servizio<br /> effettivo tre direttori e le carceri sono 11. Il sistema<br /> penitenziario, per adulti e minori, si sta sgretolando ogni<br /> giorno di più. Lo diciamo da tempo, inascoltati – incalza – la<br /> sicurezza interna delle carceri è stata annientata da<br /> provvedimenti scellerati come la vigilanza dinamica e il regime<br /> aperto, dall’aver tolto le sentinelle della Polizia<br /> Penitenziaria di sorveglianza dalle mura di cinta delle carceri,<br /> dalla mancanza di personale, dal mancato finanziamento per i<br /> servizi antintrusione e anti scavalcamento”.<br /> In Sardegna sono oggi detenute circa duemila persone. “Il<br /> carnevale è passato: chiediamo di togliere la maschera alla<br /> Amministrazione Penitenziaria – osserva Luca Fais, segretario<br /> regionale del Sappe per la Sardegna – Le carceri della Sardegna<br /> si evidenziano ancora una volta per episodi di violenza:<br /> purtroppo, molti detenuti che ci assegnano hanno dei seri<br /> problemi psichiatrici, tanti altri sono pericolosi e ristretti<br /> nel circuito Alta sicurezza e 41 bis, per gravissimi reati anche<br /> di terrorismo. Mancano in Sardegna agenti di Polizia<br /> Penitenziaria, direttori, comandanti e personale civile. La<br /> Polizia Penitenziaria fa il massimo per garantire quanto<br /> stabilito dalla normativa vigente, ma molte volte mancano le<br /> unità per un controllo più attivo: si è costretti a sopprimere,<br /> ogni giorno nelle carceri sarde, numerosi posti di servizio<br /> perché manca personale e poi succedono queste inaccettabili<br /> violenze”. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.