This content is not available in your region

Ucraina: Mosca, Kiev mette a rischio la libertà di religione

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Ambasciata russa presso Santa Sede su nuova proposta legge
Ambasciata russa presso Santa Sede su nuova proposta legge

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – CITTÀ <span class="caps">DEL</span> <span class="caps">VATICANO</span>, 31 <span class="caps">MAR</span> – “Una violazione del<br /> diritto della libertà di religione”: così l’ambasciata russa<br /> presso la Santa Sede definisce la proposta di legge di Kiev per<br /> “vietare”, come scrive Ria Novosti, le attività del Patriarcato<br /> di Mosca in Ucraina. Vladimir Legoyda, presidente del<br /> dipartimento sinodale per i rapporti tra Chiesa, società e media<br /> del Patriarcato di Mosca, ha affermato che “l’adozione di<br /> progetti di legge volti all’eliminazione” della presenza del<br /> Patriarcato di Mosca in Ucraina “comporterebbe un aggravamento<br /> della crisi e provocherebbe un nuovo scontro civile”. La legge<br /> potrebbe prevedere anche la confisca dei beni. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.