Medico No Vax arrestato in video, 'bastonato perché dissidente'

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Conversazione di gennaio, vaccini li decido io non Draghi
Conversazione di gennaio, vaccini li decido io non Draghi

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">TORINO</span>, 29 <span class="caps">MAR</span> – In tutta la Asl di Ivrea “io sono<br /> l’unico” e questo “è pazzesco”, e “se vai in Italia di<br /> dissidenti siamo una decina, tutti bastonati”. Diceva questo<br /> Giuseppe Delicati, il medico No vax arrestato ieri su richiesta<br /> della procura di Torino, in una conversazione risalente allo<br /> scorso 6 gennaio che è stata filmata e rilanciata sui canali<br /> social di area No Green Pass. Il medico, parlando con alcune<br /> persone, stava commentando il provvedimento di sospensione<br /> spiegando che si era “ribellato” e aveva fatto ricorso. “I vaccini – spiegava agli interlocutori – se permettete li<br /> decido io. Non è che li decide Draghi. Stiamo scherzando? E se<br /> so che può far male al paziente non glielo faccio”. Delicati è<br /> stato arrestato per il reato di falso per avere rilasciato<br /> certificati di esenzione dal vaccino con modalità che la procura<br /> ritiene scorrette. Il nome di una settantina di beneficiari (in<br /> gran parte pubblici dipendenti in ambito scolastico e sanitario,<br /> più alcuni appartenenti alle forze dell’ordine) è stato iscritto<br /> nel registro degli indagati. In un filone parallelo, aperto per<br /> omicidio colposo, si cerca di far luce sul decesso di un<br /> paziente colpito dal Covid. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.