Polemiche e smentite dopo le parole di Biden su Putin

Access to the comments Commenti
Di euronews
Polemiche e smentite dopo le parole di Biden su Putin
Diritti d'autore  Evan Vucci/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved

"Per l'amore di Dio, quest'uomo [Putin] non deve restare al potere", aveva detto in Polonia il presidente Usa Biden, e anche questa frase come altre da lui pronunciate, ha sollevato polemiche. Mosca lo accusa di aver istigato a un cambio di regime in Russia, ma la Casa Bianca nega su tutta la linea. Perfiino il segretario di Stato Anthony Blinken, da Israele dove si trova in missione, ha dovuto dare la smentita ufficiale della Casa Bianca: "Non abbiamo una strategia di cambio di regime in Russia. In questo caso dipende dal popolo russo".

Stizzita la replica russa, affidata al portavoce del Crmlino Peskov: "Non spetta a Biden decidere. Il presidente della Russia è eletto dai russi. Questo discorso è stupefacente, per usare parole educate".

Le uscite di Biden creano qualche disagio in alcune cancellerie europee. Il presidente francese Macron ha messo in guardia dai rischi di una escalation verbale, dopo che Biden aveva definito Putin "un tiranno" e "un macellaio". "Vogliamo fermare la guerra che la Russia ha iniziato in Ucraina senza andare in guerra e senza escalation. Questo è l'obiettivo che abbiamo da un mese".

Intanto a Mosca tutto procede come sempre. Putin ha festeggiato il sesto anniversario della istitutuzione della Guardia nazionale russa, e ha fatto riferimento alla "speciale operazione militare nel Donbass e in Ucraina" per ringraziare il personale che ne è coinvolto.