Dl Ucraina bis: mezzo miliardo per l'accoglienza e la sanità

Access to the comments Commenti
Di ANSA
'Qualche centinaio al giorno, ma non sappiamo sviluppi guerra'
'Qualche centinaio al giorno, ma non sappiamo sviluppi guerra'

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">ROMA</span>, 22 <span class="caps">MAR</span> – Il decreto Ucraina bis pubblicato in<br /> Gazzetta ufficiale stanzia oltre mezzo miliardo di dollari per<br /> l’accoglienza e l’assistenza sanitaria dei profughi ucraini che<br /> arrivano in Italia. Nel dettaglio 348 milioni, coperti dal Fondo per le emergenze<br /> nazionali e gestiti dalla Protezione civile tramite ordinanze<br /> non ancora pubblicate, sono destinati per il 2022<br /> all’accoglienza, che segue un doppio binario: il Contributo di<br /> autonoma sistemazione (Cas) che copre le spese d’affitto dei<br /> profughi e riguarda fino a 60mila persone per una durata massima<br /> di 90 giorni (poi andrà rifinanziato); e l’accoglienza diffusa,<br /> che riguarda fino a 15mila persone ospitate attraverso il Terzo<br /> settore, istituti religiosi e famiglie Il ministero dell’Interno riceverà risorse ulteriori per<br /> 7.533.750 euro nel 2022 finalizzate “all’attivazione, alla <br /> locazione e alla gestione dei centri di accoglienza”. Un ulteriore stanziamento di 152 milioni per il 2022 è<br /> destinato alle regioni e province autonome per coprire un un<br /> contributo forfetario – ancora da quantificarsi – per l’accesso<br /> alle prestazioni del Servizio sanitario nazionale, per un<br /> massimo di 100mila profughi. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.