Ucraina: duemila in corteo a Milano, 'no a tutte le guerre'

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Anche Segio e Cusani con studenti e sinistra radicale
Anche Segio e Cusani con studenti e sinistra radicale

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">MILANO</span>, 19 <span class="caps">MAR</span> – “Pace, disarmo e futuro”. Sono<br /> queste alcune delle parole chiave della manifestazione per dire<br /> “no a tutte le guerre”, in Ucraina e in tutto il mondo , e “no<br /> alla Nato” , in corso a Milano voluta da centri sociali,<br /> collettivi studenteschi, sinistra radicale, Rifondazione<br /> Comunista, Cobas, Verdi, Fiom e l’Flc Cgil, Emergency ed alcune<br /> sezioni dell’Anpi. Sono circa duemila le persone che, con striscioni e bandiere,<br /> stanno sfilando per le vie della città passando da Foro<br /> Buonaparte verso piazza della Scala. Il corteo è partito da poco<br /> da piazza Cairoli e dovrebbe terminare in corso Sempione, non<br /> molto lontano dell’Arco della Pace, dove alle 18 si terrà una<br /> manifestazione ufficiale organizzata dal Comune con il sindaco<br /> Beppe Sala. “No Putin No Nato uniti per la pace”, si legge in un cartello<br /> nel corteo dove ci sono famiglie con bambini e anche alcuni<br /> volti noti come Sergio Segio e Sergio Cusani. “Non bisogna<br /> prendere parte al sistema della guerra che va, invece,<br /> combattuto. Prendere parte significa essere parte del sistema” ,<br /> ha detto Segio. “È scandaloso questo aumento delle spese<br /> militari sia in Italia che in Europa – ha aggiunto l’ex Prima<br /> Linea -. Se si vuole trovare una soluzione alla guerra bisogna<br /> ricorrere alla diplomazia e non al riarmo. Le guerre le decidono<br /> sempre i potenti e le pagano i poveri “. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.