This content is not available in your region

Lista Crucioli organizza primo 'caucus'

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Più votato portavoce protesta no green pass Leonardo Sinigaglia
Più votato portavoce protesta no green pass Leonardo Sinigaglia

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">GENOVA</span>, 19 <span class="caps">MAR</span> – Sono stati 17 i semplici cittadini<br /> aspiranti consiglieri comunali a Genova protagonisti del primo<br /> ‘caucus’ organizzato dalla lista ‘Uniti per la<br /> Costituzione-Crucioli sindaco’ per individuare i candidati alle<br /> elezioni amministrative attraverso assemblee di piazza aperte a<br /> tutti sul modello dei nativi americani.<br /> L’evento si è svolto in piazza Matteotti, dove ogni<br /> simpatizzante della candidatura dell’avvocato e senatore de<br /> ‘l’Alternativa c‘è’ Mattia Crucioli a sindaco di Genova ha<br /> potuto iscriversi e ha avuto a disposizione 5 minuti al<br /> microfono per motivare la folla a ‘votarlo’ mettendosi in fila<br /> davanti a lui.<br /> La lista sostenuta dalle forze politiche Alternativa, Italexit,<br /> Ancora Italia, Riconquistare l’Italia e Partito Comunista mira a<br /> selezionare almeno il 40% dei candidati consiglieri comunali e<br /> municipali importando in Italia il metodo dei ‘caucus’.<br /> Dall’amministratore di condominio accolto da un boato perché<br /> indossava la mascherina all’aperto al lavoratore sospeso perché<br /> non vaccinato, dall’agente di commercio all’odontoiatra, dalla<br /> pensionata alla grafica, fino all’avvocato: è stato variegato<br /> l’universo dei partecipanti al primo ‘caucus’ di Genova.<br /> Sono state 167 le preferenze espresse, tra i più votati il<br /> laureando in Storia e portavoce dell’associazione “Libera Piazza<br /> Genova” Leonardo Sinigaglia (37 voti), l’odontoiatra Silvia<br /> Pisani (28 voti), il dipendente ministeriale sospeso perché non<br /> vaccinato Eres Ferrari (19 voti), l’agente di commercio<br /> nell’ambito ospedaliero e portavoce del Comitato abitanti sotto<br /> il Ponte Bisagno Chiara Ottonello (16 voti). “I caucus sono il<br /> metodo dei nativi americani per scegliere i rappresentanti della<br /> comunità, recentemente sono stati utilizzati per le ultime<br /> elezioni amministrative a Torino. – spiega Crucioli – E’ la<br /> democrazia diretta all’opera per scegliere alcuni candidati<br /> consiglieri comunali, per fortuna Genova sembra aver capito ciò<br /> che sta avvenendo”. Per scegliere almeno 16 candidati al<br /> Consiglio comunale e i candidati nei Consigli municipali la<br /> lista Crucioli nelle prossime settimane organizzerà un ‘caucus’<br /> in ogni Municipio genovese. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.