Tav: blitz Digos, arresti tra centri sociali Torino

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Per i disordini scoppiati in Val Susa nei mesi scorsi
Per i disordini scoppiati in Val Susa nei mesi scorsi

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">TORINO</span>, 10 <span class="caps">MAR</span> – La Digos della Questura di Torino<br /> sta eseguendo una decina di misure cautelari, tra arresti e<br /> obblighi di firma, nei confronti di esponenti del centro sociale<br /> Askatasuna, perquisito insieme al Neruda. In carcere è finito Giorgio Rossetto, tra i volti storici del<br /> panorama dell’Autonomia. Perquisiti i presidi No Tav dei Mulini<br /> e di San Didero. Tra le accuse ci sono i disordini scoppianti in<br /> Valle di Susa nei mesi scorsi. L’indagine, coordinata dalla Procura di Torino, riguarda<br /> reati di resistenza aggravata a pubblico ufficiale e violenza<br /> privata aggravata, commessi sia nel capoluogo piemontese che<br /> nell’ambito della mobilitazione contro la Tav in Val di Susa. In merito ai ripetuti attacchi ai danni dei cantieri Tav di<br /> Chiomonte e San Didero, il materiale video-fotografico e i<br /> sequestri effettuati sui luoghi hanno consentito di raccogliere<br /> elementi per dimostrare l’utilizzo di artifici pirotecnici,<br /> materiale infiammabile, pietre e bulloni, fionde, frombole, tubi<br /> da lancio per razzi e altri strumenti da lancio artigianali.<br /> (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.