This content is not available in your region

Ucraina, in partenza convoglio farmaci da Interporto Avezzano

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Operazione di Cri e Pc nazionali. "Grazie generosità da Italia"
Operazione di Cri e Pc nazionali. "Grazie generosità da Italia"

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">AVEZZANO</span>, 07 <span class="caps">MAR</span> – Interporto di Avezzano (L’Aquila)<br /> ancora centro di riferimento nazionale per lo smistamento di<br /> aiuti in Ucraina in operazioni di emergenza curate dalla Croce<br /> Rossa italiana: dopo la partenza, nei giorni scorsi, di due<br /> convogli per complessivi nove tir con beni di prima necessità,<br /> nel centro della Marsica personale della <span class="caps">CRI</span>, tra cui<br /> farmacisti, in collaborazione con la protezione civile<br /> nazionale, stanno lavorando allo stoccaggio di farmaci<br /> provenienti da tutta Italia, anche da aziende farmaceutiche. Le<br /> medicine vengono assemblate per tipologie e principi attivi in<br /> bancali, per poi essere caricate sui camion “al fine di uno<br /> smistamento mirato”. Il convoglio dovrebbe partire nel giro di una settimana alla<br /> volta di uno dei confini con l’Ucraina, come anticipa il<br /> presidente regionale abruzzese della Croce Rossa Italiana<br /> Gabriele Perfetti. “Grazie alla generosità di tanti italiani, di<br /> farmacie e aziende farmaceutiche stiamo predisponendo un altro<br /> convoglio da inviare nell’Ucraina martoriata dalla guerra – spiega Perfetti – Continua senza sosta l’attività della Croce<br /> Rossa italiana, siamo pronti a qualsiasi emergenza. Cerchiamo di<br /> fare da spalla alla consorella ucraina e alle altre associazioni<br /> sul territorio per ogni tipo di emergenza ed esigenza”. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.