This content is not available in your region

Ucraina: a valico Fernetti bus donne e bimbi da Zaporizhzhia

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Dopo due giorni di viaggio, diretto a Latina
Dopo due giorni di viaggio, diretto a Latina

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">TRIESTE</span>, 07 <span class="caps">MAR</span> – Al valico di Fernetti (Trieste)<br /> questa mattina è giunto, intorno alle 9:15, un autobus ucraino<br /> partito da Zaporizhzhia, la città dove ha sede la centrale<br /> nucleare più grande d’Europa, teatro di combattimenti un paio di<br /> notti fa. L’autobus, diretto a Latina, è partito due giorni fa dal<br /> centro ucraino, ha toccato altre città, come Leopoli, dove ha<br /> raccolto ancora passeggeri e infine ha imboccato la direzione<br /> per l’Italia. A bordo, tranne l’autista, erano tutte donne e<br /> bambini, un’ottantina di persone visto che l’autobus è a due<br /> piani, delle quali soltanto un paio parlano italiano. Una donna<br /> con un bimbo di un anno ha raccontato di essere scappata senza<br /> avere il tempo nemmeno di prendere un ricambio. Si è però<br /> rivolta al punto di accoglienza proprio a Fernetti dove le sono<br /> stati donati indumenti, anche per il piccolo. “Vado a Napoli,<br /> c‘è mia madre – ha riferito – non abbiamo niente, sono fuggita<br /> da Kiev in treno fino a Leopoli, poi lì ho preso questo autobus.<br /> Ringrazio l’Italia, tante grazie”. L’automezzo è rimasto fermo per controlli un’ora e mezza, poi<br /> è ripartito. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.