Strage di Viareggio: Moretti non rinuncia alla prescrizione

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Processo appello bis a Firenze. I familiari: "Vergogna!"
Processo appello bis a Firenze. I familiari: "Vergogna!"

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">FIRENZE</span>, 07 <span class="caps">MAR</span> – Mauro Moretti ha dichiarato di non<br /> rinunciare alla prescrizione nel processo di appello bis per la<br /> strage di Viareggio. Lo ha detto lui stesso alla corte di<br /> Firenze. Nel primo appello invece Moretti rinunciò alla<br /> prescrizione. Moretti fu condannato a 7 anni in primo e secondo<br /> grado. La Cassazione annullando con rinvio la sentenza ha<br /> stabilito che dovesse chiarire di nuovo in appello bis<br /> l’intenzione di rinunciare o no alla prescrizione dal momento<br /> che vi rinunciò prima che cadesse in prescrizione l’accusa di<br /> omicidio colposo plurimo venuto meno per la caduta<br /> dell’aggravante della violazione di norme sulla sicurezza sul<br /> lavoro. Alcuni familiari delle vittime della strage di Viareggio<br /> (Lucca) al termine dell’udienza davanti alla corte di appello di<br /> Firenze si sono avvicinati al banco dove era seduto l’ingegner<br /> Mauro Moretti, tra gli imputati rinviati dalla Cassazione a un<br /> appello bis, dicendogli ad alta voce: ‘Vergogna!’. Moretti si è<br /> alzato e si è subito allontanato, quindi c‘è stato un applauso<br /> polemico da parte di tutti i familiari seduti nei posti del<br /> pubblico. Una familiare, Daniela Rombi, ha detto ad alta voce in<br /> aula: “Io piango mia figlia. Dovete stare tutti zitti, è una<br /> vergogna. Lui è il capo, è stato condannato e ora non rinuncia<br /> alla prescrizione”. L’udienza di stamani era la prima del processo di appello bis<br /> ma è iniziata e subito è stata interrotta con la prima camera di<br /> consiglio che ha deciso un rinvio al 7 aprile. Il motivo è la<br /> mancata traduzione in tedesco, che è la lingua di alcuni<br /> imputati, della sentenza della Corte di Cassazione. In circa<br /> mezz’ora di camera di consiglio la corte di appello di Firenze<br /> ha disposto il rinvio accogliendo un’istanza in tal senso<br /> presentata proprio dai difensori degli imputati tedeschi.<br /> (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.