Bimba di Perugia dona agli ucraini un orsacchiotto di peluche

Access to the comments Commenti
Di ANSA
"Da stringere forte forte quando avrete paura" scrive ai bambini
"Da stringere forte forte quando avrete paura" scrive ai bambini

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">PERUGIA</span>, 04 <span class="caps">MAR</span> – Tiene in mano un orso di peluche<br /> bianco che abbraccia un grande cuore rosa, Padre Vasyl<br /> Hushuvatyy, cappellano della comunità cattolica ucraina di rito<br /> bizantino a Perugia. A consegnarglielo qualche giorno fa,<br /> accompagnata dalla madre, è stata Teresa, una bambina di Perugia<br /> che lo ha pregato di consegnarlo ‘ai bambini della guerra’.<br /> Insieme all’orso una lettera, scritta in un foglio a quadretti<br /> strappato in un quaderno di scuola e dove compare un piccolo<br /> cuore blu e giallo, i colori della bandiera ucraina. “Ciao<br /> bambini – scrive Teresa – io non so chi siete voi ma volevo<br /> regalarvi questo pupazzo da stringere forte forte quando avrete<br /> paura. Così saprete che anche se non sono lì con voi e non vi<br /> posso abbracciare io vi sono molto vicina. Spero che questo<br /> pupazzo vi sarà utile”.<br /> Padre Vasyl Hushuvatyy da giorni, dalle nove di mattina fino la<br /> sera a mezzanotte, sta raccogliendo medicinali, farmaci, beni di<br /> prima necessità, capi di abbigliamento, coperte, da consegnare<br /> nel Paese devastato dalla guerra, nella chiesa Madonna delle<br /> Grazie, a Perugia.<br /> “Le notizie che ci arrivano – ha spiegato padre Vasyl – sono<br /> molto brutte ancora più brutte di quello che vediamo noi al<br /> telegiornale. Scappano tantissime mamme con i bambini. A Perugia<br /> ne sono già arrivate una cinquantina: donne incinte, donne con<br /> bambini piccoli di sette mesi, un anno, due. Stiamo cercando ora<br /> di dare loro un alloggio”. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.