This content is not available in your region

Ucraina: Papa, grazie polacchi, aperto confini e cuori

Access to the comments Commenti
Di ANSA
'Popolo soffre, portiamolo nel cuore'. Ringrazia frate ucraino
'Popolo soffre, portiamolo nel cuore'. Ringrazia frate ucraino

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – CITTÀ <span class="caps">DEL</span> <span class="caps">VATICANO</span>, 02 <span class="caps">MAR</span> – Il Papa, nell’udienza<br /> generale, ha ringraziato i polacchi: “Voi, per primi, avete<br /> sostenuto l’Ucraina, aprendo i vostri confini, i vostri cuori e<br /> le porte delle vostre case agli ucraini che scappano dalla<br /> guerra. State offrendo generosamente a loro tutto il necessario<br /> perché possano vivere dignitosamente, nonostante la drammaticità<br /> del momento. Vi sono profondamente grato e vi benedico di<br /> cuore!”. Papa Francesco ha ricordato soprattutto gli anziani in queste<br /> ore nei rifugi per sfuggire alle bombe. Poi ha ringraziato uno<br /> degli speaker, le persone che nell’udienza generale del<br /> mercoledì riassumono la sua catechesi nelle varie lingue.<br /> “Questo frate francescano, che fa adesso lo speaker in polacco,<br /> è ucraino. I suoi genitori sono in questo momento nei rifugi<br /> sotto terra per difendersi dalla bombe in un posto vicino a Kiev<br /> e lui continua a fare il suo dovere qui con noi. Accompagnando<br /> lui, accompagniamo tutto il popolo che sta soffrendo per i<br /> bombardamenti, i suoi genitori anziani e tanti anziani che sono <br /> sotto terra per difendersi. Portiamo nel cuore il ricordo di<br /> questo popolo e grazie a te – ha concluso Papa Francesco<br /> rivolgendosi al frate – per continuare il tuo lavoro”. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.