This content is not available in your region

Ucraina: turismo russo in Sardegna, a rischio business 80mln

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Federalberghi, "calcoli prematuri ma guerra farà danni"
Federalberghi, "calcoli prematuri ma guerra farà danni"

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">ARZACHENA</span>, 01 <span class="caps">MAR</span> – La guerra in Ucraina colpirà<br /> anche il turismo in Sardegna da Pasqua a settembre. Quanto<br /> ancora non si sa, ma la posta in gioco è molto alta: il mercato<br /> russo vale quaranta milioni di euro solo per l’ospitalità<br /> alberghiera, più altri quaranta di indotto tra ristoranti,<br /> ormeggi, cene, regali e fiori. “Troppo presto per disperarsi ma anche troppo presto per dire<br /> che non succederà niente – spiega all’<span class="caps">ANSA</span> il presidente<br /> regionale di Federalberghi Paolo Manca. La preoccupazione è<br /> comunque reale: il turismo sardo pagherà sicuramente, non si sa<br /> in che misura ma pagherà. Inevitabile immaginare che le presenze<br /> diminuiranno. E che chi verrà tenderà magari a mantenere un<br /> profilo, anche per le spese, più basso del solito”. Nel mercato turistico isolano, la Russia vale l’1,5 per cento<br /> in termini di presenze, circa 220mila a stagione. “Ed è chiaro<br /> che si tratta di turisti che spendono moltissimo – sottolinea<br /> Manca – Dobbiamo iniziare a ragionare sul fatto che ci sarà un<br /> ridimensionamento nelle misura di diversi milioni. Prematuro<br /> quantificare ora – ribadisce – ma anche se da qui in poi tutto<br /> dovesse procedere per il meglio, qualche conseguenza<br /> inevitabilmente ci sarà”. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.