This content is not available in your region

Fondi Piemonte: processo bis, nove condanne a Torino

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Tra loro ex vicesindaco e attuale capo di gabinetto
Tra loro ex vicesindaco e attuale capo di gabinetto

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">TORINO</span>, 24 <span class="caps">FEB</span> – È terminato con 9 condanne a<br /> Torino il processo per la cosiddetta rimborsopoli bis degli ex<br /> consiglieri regionali del Piemonte. Il caso riguardava la<br /> legislatura 2006-2010 e si riferiva all’uso, considerato<br /> improprio dalla procura, dei fondi destinati al funzionamento<br /> dei gruppi rappresentati nell’Assemblea. La pena più elevata (4<br /> anni di carcere) è stata inflitta a Riccardo Nicotra, all’epoca<br /> del gruppo Socialisti e Liberali. I giudici hanno dichiarato la<br /> prescrizione degli episodi risalenti a prima del 2009. Claudio Dutto (Lega) è stato condannato a 3 anni e 2 mesi;<br /> Francesco Guida (ex Udc poi nel gruppo Libertà verso il Pdl) a 3<br /> anni; Luca Caramella (Forza Italia) a 2 anni e 11 mesi; Luca<br /> Robotti (Comunisti italiani) a 2 anni e 6 mesi; Oreste Rossi<br /> (Lega) a 2 anni e 1 mese; Mariangela Cotto (Forza Italia) e<br /> Giovanni Pizzale (ex Idv poi nei Moderati per il Piemonte) a due<br /> anni. Per Michele Giovine, all’epoca del gruppo Consumatori, è<br /> stato disposto un aumento di 6 mesi della condanna a 4 anni<br /> inflitta nel 2018, già irrevocabile, nell’ambito del primo<br /> processo sulla “Rimborsopoli” regionale, quello sulla<br /> legislatura 2010-2014. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.