This content is not available in your region

Manager arrestato in cella, manca braccialetto elettronico

Access to the comments Commenti
Di ANSA
In processo Milano per abusi su 6 donne con uso benzodiazepine
In processo Milano per abusi su 6 donne con uso benzodiazepine

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">MILANO</span>, 21 <span class="caps">FEB</span> – È ancora nel carcere di San<br /> Vittore in attesa del braccialetto elettronico necessario per<br /> essere trasferito in regime di detenzione in una struttura<br /> psichiatrica, Antonio Di Fazio, l’imprenditore farmaceutico<br /> arrestato lo scorso maggio per aver narcotizzato e violentato<br /> alcune giovani ragazze e per il tentato omicidio della ex<br /> moglie. Da quanto si è appreso il braccialetto elettronico dovrebbe<br /> arrivare dopodomani, mercoledì 23 febbraio. Dopo di che, come ha<br /> disposto il gup Anna Magelli, Di Fazio dovrebbe entrare in un<br /> centro del Crest. In una nota, Riccardo Targetti, il procuratore facente<br /> funzione di Milano, ha voluto precisare che “le notizie di<br /> stampa secondo cui Antonio Di Fazio, imputato di numerose<br /> violenze sessuali, sarebbe stato scarcerato già giovedì scorso<br /> (il 17/02/2022), sono errate. Di Fazio è tutt’ora detenuto<br /> presso il carcere di San Vittore e continuerà ad affrontare in<br /> stato di detenzione il processo con il rito abbreviato tutt’ora<br /> in corso”. Il giudice Anna Magelli, “su istanza dei difensori e con il<br /> parere favorevole della procura, ha solo ordinato il<br /> trasferimento dell’imputato in una comunità protetta ad alta<br /> intensità di protezione, ove rimarrà in stato di detenzione con<br /> braccialetto elettronico e pertanto nella pratica impossibilità<br /> di muoversi e di comunicare con persone diverse dai difensori e<br /> dai familiari”. “Questo comunicato – ha tenuto a sottolineare Targetti – si è<br /> reso necessario per rassicurare le vittime” alle quali “l’errata<br /> notizia della scarcerazione ha creato un gravissimo e<br /> giustificato allarme”. La vicenda, scritta da Il Giorno sabato scorso, oggi è stata<br /> riproposta da la Stampa. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.