Argentina, continua da giorni a bruciare la provincia di Corrientes

Access to the comments Commenti
Di Euronews  Agenzie:  AP
Una colonna di fuoco brucia pini a Santo Tome, provincia di Corrientes, Argentina, domenica 20 febbraio 2022
Una colonna di fuoco brucia pini a Santo Tome, provincia di Corrientes, Argentina, domenica 20 febbraio 2022   -   Diritti d'autore  Rodrigo Abd/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved.   -  

Quasi 800mila ettari di terreno in cenere, un evento mai visto da queste parti: nella provincia di Corrientes, in Argentina, un colossale incendio boschivo ha già devastato, in poco meno di una settimana, il 10 per cento della superficie regionale.

Nemmeno l'arrivo delle piogge - che, secondo le previsioni del servizio metereologico nazionale, dovrebbero durare fino a mercoledì- è ancora riuscito a spegnere le fiamme, tuttora attive in otto focolai.

Rodrigo Abd/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved.
Pini bruciati consumati da un incendio a Santa Tecla, provincia di Corrientes, Argentina, domenica 20 febbraio 2022Rodrigo Abd/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved.

Vano, per ora, anche lo sforzo di centinaia di volontari, che hanno affiancato le squadre dei pompieri, con un totale di oltre 3mila persone che stanno cercando ormai da giorni di domare l'incendio.

Estefania Riveiro, 34 anni, è tra le decine di residenti che sono scesi in strada ad aiutare i vigili. Dice di sentirsi "impotente" di fronte a questa devastazione, e che decine di suoi conoscenti stanno cercando come lei "di proteggere gli animali e la nostra terra, che è la cosa più importante".

Si tratta, in effetti, di colpo durissimo per agricoltori e allevatori della regione: tra bestiame morto o intossicato dal fumo e terreni e fattorie in cenere, le perdite per loro sono nell'ordine dei milioni di dollari. 

Rodrigo Abd/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved.
mucche si spostano da una colonna di fuoco a Santo Tome, provincia di Corrientes, Argentina, domenica 20 febbraio 2022.Rodrigo Abd/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved.

"La situazione è seria, estremamente seria" ha detto Marcelo Taboada, comandante dei vigili del fuoco. "Ma è il cambiamento climatico che genera questi incendi di grande portata". 

E ad essere minacciata è anche la fauna selvatica del Parco nazionale del Iberà, uno degli ecosistemi più ricchi di tutta l'Argentina: sono centinaia gli animali morti, intossicati  o investiti dalle automobili mentre cercavano di fuggire terrorizzati