This content is not available in your region

Ucraina: la vita continua a Mariupol, a pochi passi dalla zona calda

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Residenti di Mariupol nella normalità, nonostante il rischio di una guerra alle porte
Residenti di Mariupol nella normalità, nonostante il rischio di una guerra alle porte   -   Diritti d'autore  Sergei Grits/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved.   -  

Gli abitanti della città portuale di Mariupol, sul Mare di Azov, si sono goduti un caldo pomeriggio in spiaggia sabato, mentre i leader separatisti dell'Ucraina orientale ordinavano la "piena mobilitazione militare". Gli agricoltori che vivono vicino al confine con la regione separatista hanno continuato con le loro vite, senza troppo preoccuparsi delle esplosioni in lontananza risuonate per tutta la notte.

"Cosa dovrebbero fare? Sedersi a parlare, come tutti gli esseri umani", racconta un agrigoltore. "È difficile? Io ho dei parenti lì, mia moglie ha dei parenti a Leopoli. Dovremmo combattere, dovremmo dividerci? Questa non è la nostra guerra, è la guerra dei leader e noi ne paghiamo le conseguenze".

Da Kiev: "Speriamo che la situazione migliori"

La gente a Kiev spera che le tensioni in Ucraina orientale non si intensifichino ulteriormente, dopo un picco di violenza tra le forze ucraine e i ribelli filorussi negli ultimi giorni.

"Cerchiamo di stare calmi e di non farci prendere dal panico", dice una giovane ucraina. "Ma siamo ovviamente preoccupati per le nostre famiglie, che sono rimaste nella nostra città natale, Charkiv. Speriamo che la situazione migliori e tutto si calmi". "Penso sia tutta propaganda. Noi siamo per la pace in tutto il mondo", dichiara una residente di Kiev.

Nella capitale si è tenuto anche un seminario di sopravvivenza per le donne. Durante l'incontro è stato insegnato loro come proteggersi al meglio, in caso di una grande escalation.