Troppi rintocchi, a Bruxelles vicenda campane vicino Trieste

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Interrogazione a Commissione Ue degli otto eurodeputati sloveni
Interrogazione a Commissione Ue degli otto eurodeputati sloveni

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">TRIESTE</span>, 19 <span class="caps">FEB</span> – Arriva addirittura a Bruxelles la<br /> polemica sui troppi rintocchi delle campane della storica chiesa<br /> di Sant’Ulderico/Sveti Urh a Dolina in provincia di Trieste, a<br /> ridosso del confine con la Slovenia. Tutti gli otto eurodeputati sloveni hanno infatti presentato<br /> un’interrogazione scritta alla Commissione europea sostenendo<br /> che il sequestro delle campane è stata “una interruzione di una<br /> lunga tradizione e una ingerenza nella cultura e nei costumi di<br /> questo luogo”. Inoltre, hanno criticato il provvedimento<br /> adottato dalle autorità italiane definendolo “sproporzionato” e<br /> pericoloso per “la complessa convivenza tra le persone e le<br /> nazioni che convivono in quest’area”. Gli eurodeputati chiedono<br /> quindi alla Commissione se fosse a conoscenza del caso e in che<br /> modo intende adoperare per “far cessare le sproporzionate azioni<br /> nei confronti della libertà religiosa e della tradizione<br /> culturale nell’area dove vive la Comunità autoctona slovena<br /> nella Repubblica Italiana”. I deputati non si accontenteranno di<br /> una risposta “burocratica”, ma “una soluzione attiva e<br /> risolutiva del problema, che aiuti a ristabilire la fiducia tra<br /> la popolazione”. Dal 12 gennaio scorso campane e orologio non suonano più dopo<br /> che il giudice ne ha disposto il dissequestro ma, a quanto pare,<br /> il meccanismo non può essere regolato sulla base delle<br /> condizioni della magistratura in quanto a intensità del suono e<br /> frequenza dei rintocchi. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.