This content is not available in your region

Giudici, Genovese ha evaso per pagarsi villa Ibiza e alcol

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Motivi Cassazione su conferma sequestro da 4,3 milioni di euro
Motivi Cassazione su conferma sequestro da 4,3 milioni di euro

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">MILANO</span>, 18 <span class="caps">FEB</span> – Alberto Genovese, l’imprenditore<br /> del web a processo a Milano con l’accusa di aver violentato,<br /> dopo averle rese incoscienti con un mix di droghe, due giovani<br /> modelle, avrebbe “utilizzato” la holding Auliv “a scopo di<br /> evasione” fiscale, per “gestire i flussi finanziari derivanti<br /> dalle sue attività e partecipazioni societarie” e per<br /> “provvedere al reperimento delle risorse necessarie per le sue<br /> attività personali”, tra cui “l’acquisto e la ristrutturazione<br /> della villa a Ibiza” per 8 milioni di euro e “beni di lusso e<br /> consumo”, come “ingenti acquisti di alcolici”. Lo scrive la Cassazione nelle motivazioni della sentenza con<br /> cui a fine novembre scorso ha confermato il sequestro da 4,3<br /> milioni di euro, disposto dal Riesame dopo che il gip l’aveva<br /> negato, a carico dell’ex ‘mago’ delle start up digitali accusato<br /> di reati fiscali, per gli anni 2018-2019. Reati contestati in<br /> una tranche dell’inchiesta condotta dal Nucleo di polizia<br /> economico finanziaria della Gdf di Milano, e sempre coordinata<br /> dai pm Paolo Filippini e Rosaria Stagnaro, ossia quella sulle<br /> sue movimentazioni finanziarie. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.