This content is not available in your region

Camorra: sequestrati beni per 9 milioni a due imprenditori

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Per DDA legati a mafia casalese. Sigilli a fondi, azioni e conti
Per DDA legati a mafia casalese. Sigilli a fondi, azioni e conti

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">NAPOLI</span>, 14 <span class="caps">FEB</span> – La <span class="caps">DIA</span> di Napoli ha sequestrato<br /> beni per circa nove milioni di euro ad imprenditori edili di<br /> Casapesenna ritenuti vicini al clan dei Casalesi.<br /> Uno dei due destinatari delle misure cautelari emesse su<br /> richiesta della <span class="caps">DDA</span> di Napoli è stato arrestato nel 2006 e nel<br /> 2020 con l’accusa di essere legato alla mafia Casalese e il<br /> provvedimento è stato confermato dal Tribunale per il Riesame di<br /> Napoli e anche dalla Suprema Corte di Cassazione.<br /> Contestualmente gli vennero sequestrate due società<br /> destinatarie, peraltro, di commesse regionali pubbliche.<br /> Lo scorso dicembre il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere <br /> (Sezione Misure di Prevenzione) ha disposto il sequestro<br /> d’urgenza di due polizze vita da un milione e mezzo di euro a<br /> carico di uno dei due imprenditori indiziato di avere riciclato<br /> i soldi del clan. Ulteriori indagini patrimoniali riguardanti i<br /> due imprenditori e i loro nuclei familiari hanno consentito di<br /> far emergere altre ingenti disponibilità finanziarie suddivise<br /> in fondi di investimento, azioni, conti correnti e quote, per<br /> circa 9 milioni di euro, sequestrati oggi dalla Direzione<br /> Investigativa Antimafia. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.