This content is not available in your region

Ordine della Corte Suprema del Canada: via i blocchi che paralizzano il paese

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Ordine della Corte Suprema del Canada: via i blocchi che paralizzano il paese
Diritti d'autore  أ ب   -  

Dopo 5 giorni di disagi e gli inascoltati appelli del premier Justin Trudeau,  la Corte suprema candese ha ordinato ai manifestanti all'Ambassador Bridge, sul confine tra Stati Uniti e Canada,  di sciogliere il presidio e interrompere il blocco che sta paralizzando il paese. 

Una protesta, quella guidata dagli autotrasportatori,  che in pochi giorni ha messo in ginocchio l'economia canadese, proprio come aveva cercato di far capire nei giorni scorsi il premier canadese. Parolo cadute nel vuoto e che ora sono state ribadite: 

"Voglio dire una cosa molto chiara: i blocchi illegali che cercano di prendere in ostaggio i nostri quartieri e la nostra economia, e lo sfinimento da Covid che stiamo affrontando sono due cose ben distinte . Se vi siete uniti alle proteste a causa di Covid, ora dovete capire che state infrangendo le leggi. Le conseguenze stanno diventando sempre più gravi".
Justin Trudeau
primo ministro canadese

Ai manifestanti, che protestano contro le normative entrate in vigore per far fronte alla diffusione del Covid 19, sono stati concessi i tempi tecnici per smobilitare i presidi e liberare le strade e i valichi  .Le proteste hanno interrotto, con ricadute economiche pesanti,   il flusso di merci tra gli Stati Uniti e il Canada e hanno costretto diverse industrie, quelle automobilistiche in particolare, a ridurre la produzione sia sul fronte statunitense che su quello canadese.