This content is not available in your region

Tirreno Power, via a demolizione edifici ex gruppo carbone

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Cantiere da 12 milioni di euro per 18 mesi
Cantiere da 12 milioni di euro per 18 mesi

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">SAVONA</span>, 08 <span class="caps">FEB</span> – E’ stato presentato stamani il<br /> cantiere avviato nel luglio 2021 da Tirreno Power nella centrale<br /> elettrica di Vado Ligure (Savona) per demolire gli edifici<br /> legati ai vecchi gruppi a carbone, spenti nel 2014.<br /> L’abbattimento vero e proprio è iniziato a novembre, e darà<br /> lavoro a circa 100 persone per una durata stimata di 18 mesi.<br /> Negli anni scorsi sono già stati realizzati lo smantellamento<br /> del parco carbone, della ciminiera (alta 200 metri) e del<br /> condotto che portava il combustibile. I lavori avranno un costo<br /> di 12 mln euro su volumi pari a 18 condomini di 10 piani<br /> ciascuno, per un’area complessiva corrispondente a circa tre<br /> campi da calcio. Tra le attrezzature impiegate anche una grande<br /> pinza cingolata che effettua tagli a oltre 30 metri d’altezza.<br /> All’evento erano presenti il direttore generale di Armofer<br /> (società che ha in appalto le attività) Emilio Cinerari e il<br /> direttore corporate affairs Tirreno Power Enrico Erulo: “Il mondo dell’energia cambia rapidamente nella direzione<br /> della sostenibilità – ha detto Erulo – Tirreno Power ha<br /> recentemente creato una nuova struttura chiamata Transizione<br /> Energetica con l’obiettivo di sviluppare energia rinnovabile e<br /> comunità energetiche”. Presenti anche i sindaci di Vado Ligure e<br /> Quiliano Monica Giuliano e Nicola Isetta. “E’ una rivoluzione<br /> industriale – ha detto Giuliano – una rigenerazione economica di<br /> queste aree con la previsione di una conversione produttiva”.<br /> “Un cambiamento sostanziale – ha aggiunto Isetta – questa fase<br /> di cambiamento dev’essere gestita tenendo conto del nuovo<br /> mondo”. I gruppi a carbone erano stati spenti nel 2014 su<br /> provvedimento della Procura di Savona. L’azienda è a giudizio<br /> con l’accusa di disastro ambientale: il processo è ancora in<br /> corso. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.