Rave party nel Modenese smantellato, 156 giovani identificati

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Intervento di Polizia e Carabinieri in area a ridosso di A22
Intervento di Polizia e Carabinieri in area a ridosso di A22

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">MODENA</span>, 06 <span class="caps">FEB</span> – Polizia e Carabinieri hanno<br /> smantellato un rave party già iniziato e destinato a crescere<br /> nella notte nel Modenese: identificati 156 giovani di età<br /> compresa tra 20 e 30 anni, provenienti dalla zona ma anche da<br /> Livorno, Ravenna, Reggio Emilia, Parma, Forlì, Rimini, Trento e<br /> L’Aquila. Impianto acustico sequestrato. Intorno alle quattro è stato intercettato da pattuglie di<br /> carabinieri un flusso anomalo di auto e furgoni che si<br /> dirigevano a Campogalliano verso un’area campestre a ridosso<br /> dell’autostrada A22. Il rave era organizzato in alcuni capannoni<br /> in disuso adibiti alla lavorazione di marmo. Da questi proveniva<br /> musica ad alto volume e nei dintorni c’erano diverse decine di<br /> auto. A quel punto sono stati chiamati rinforzi e sono stati<br /> fatti convergere ulteriori equipaggi dell’Arma, pattuglie della<br /> Polizia di Stato da Modena e dal vicino Commissariato di Carpi.<br /> Insieme alla Polizia Stradale la zona è stata cinturata e le<br /> forze dell’ordine hanno interrotto il flusso di auto, furgoni e<br /> altri ragazzi che stavano arrivando richiamati dal tam tam. I<br /> ragazzi che erano già dentro il capannone sono stati<br /> identificati grazie al concorso di personale del Reparto Mobile<br /> di Bologna. Controllati anche quelli in avvicinamento e<br /> dissuasi. Per chi era nel capannone scatterà la denuncia per invasione<br /> di edificio a cura dell’Arma e sarà valutata dalla Questura la<br /> relativa posizione soggettiva per l’adozione delle misure di<br /> prevenzione del caso. In corso gli accertamenti per risalire agli organizzatori,<br /> che saranno segnalati sia per aver dato corso all’evento senza<br /> la prevista autorizzazione, sia per la violazione delle misure<br /> sanitarie in atto che vietano il ballo. All’operazione hanno contribuito anche l’unità cinofila<br /> antidroga della Guardia di Finanza e la Polizia locale. Al termine dei controlli è stata effettuata una ricognizione<br /> del capannone, di cui verrà richiesta una definitiva messa in<br /> sicurezza per scongiurare eventi analoghi, con il personale del<br /> gabinetto di Polizia scientifica della Questura. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.