This content is not available in your region

Al confine Ucraina-Russia: "Non temiamo la guerra"

Access to the comments Commenti
Di euronews
Al confine Ucraina-Russia: "Non temiamo la guerra"
Diritti d'autore  BEVRT   -  

Se davvero la tensione tra Nato e Russia per l'Ucraina dovesse trasformarsi in conflitto, i primi territori ad accorgersene saranno quelli sulla frontiera. Per il momento, tuttavia, gli abitanti della regione di Karkhiv, a due passi dalla Russia, si dicono tranquilli. Non temono lo scoppio di una guerra e nemmeno le intenzioni dei russi. D'altra parte, in questa regione dell'Ucraina i legami con la Russia sono molto forti. La maggior parte dei residenti parla russo. "Dicono che la Russia ci attaccherà. Ma noi viviamo vicino alla Russia e nessuno ci attaccherà qui. Stanno incitando la gente", dice un uomo.

In questa parte del paese l'informazione prevalente è quella delle tv russe. Sono i loro telegiornali ad informare, e le loro analisi a spiegare cosa stia accadendo. "Loro dicono di non voler attaccare e io gli credo". Una opinione piuttosto diffusa da queste parti, dove a sentire coloro che ci vivono, si teme più Kiev che Mosca.

"Abbiamo solo bisogno di stabilità e pace. Che i bambini possano andare a scuola, al parco giochi, e che ci sia un negozio con pane, carne e farina. No, non ci sarà una guerra. Sono tutte invenzioni. Sciocchezze". Una convinzione che diventa ancora più marcata nelle persone anziane. "Ho 85 anni, la guerra non mi fa paura", dice una donna.

Oltre che sperare in un futuro senza conflitto armato, gli ucraini di queste regioni possono fare poco per assicurarsi che niente accada. Le loro stesse vite dipendono da ciò che verrà deciso tra Washington e Mosca.