This content is not available in your region

Maturità: Sasso, giusto essersi avviati su strada normalità

Access to the comments Commenti
Di ANSA
539.678 i candidati, la maggior parte dai licei
539.678 i candidati, la maggior parte dai licei

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">ROMA</span>, 31 <span class="caps">GEN</span> – “Un esame di maturità più articolato<br /> è sicuramente un vantaggio per gli studenti, perché hanno la<br /> possibilità di concludere degnamente i loro studi superiori ed<br /> essere valutati in modo più completo. Trovo giusto che ci sia<br /> avviati sulla strada della normalità anche su questo fronte. I<br /> ragazzi non hanno nulla da temere: gli insegnanti li<br /> accompagneranno adeguatamente nella preparazione tenendo conto<br /> delle condizioni particolari in cui sono stati costretti a<br /> studiare durante la pandemia. Ritengo fondamentale, e ho<br /> lavorato in tal senso, la reintroduzione della prova scritta di<br /> italiano, che rappresenta per gli studenti un’opportunità<br /> preziosa per esprimere la propria personalità e il mondo che<br /> hanno dentro, non solo le conoscenze acquisite. Ho sempre<br /> pensato che evitare scorciatoie ed educare i nostri studenti<br /> all’impegno sia il modo migliore per essergli davvero amici e<br /> pensare a ciò che è meglio per loro. La maturità costituisce una<br /> tappa di vita importante, un ricordo indelebile: alle ragazze e<br /> ai ragazzi dico di viverla al meglio, con serietà, applicazione<br /> e con la giusta dose di leggerezza”. Lo dice all’<span class="caps">ANSA</span> il<br /> sottosegretario all’Istruzione Rossano Sasso. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.