This content is not available in your region

Morto durante stage: c'è un secondo indagato nella vicenda

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Messaggero Veneto,atto garanzia per operaio che soccorse ragazzo
Messaggero Veneto,atto garanzia per operaio che soccorse ragazzo

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">TRIESTE</span>, 28 <span class="caps">GEN</span> – Ci sarebbe una seconda persona<br /> indagata nella vicenda della morte di Lorenzo Parelli, il<br /> ragazzo di 18 anni morto all’ultimo giorno di tirocinio alla<br /> Burimec di Lauzacco, colpito da una barra d’acciaio di 150<br /> chilogrammi. Si tratterebbe del primo operaio che soccorse il<br /> ragazzo, un atto di garanzia anche in vista dell’autopsia, il<br /> cui incarico dovrebbe essere disposto oggi dalla Procura al<br /> medico legale Carlo Moreschi. Lo riporta il quotidiano<br /> Messaggero Veneto oggi in edicola. Fino a questo momento nel registro degli indagati era<br /> iscritto soltanto Pietro Schneider, di 71 anni, legale<br /> rappresentante dell’azienda. Secondo quanto riporta il<br /> Messaggero Veneto, l’operaio non avrebbe particolari incarichi<br /> in azienda e sarebbe ancora sotto choc per l’incidente. Titolare dell’inchiesta è la pm Lucia Terzariol, le indagini<br /> sono condotte dai carabinieri del Nucleo investigativo di Udine<br /> e ai colleghi della Compagnia di Palmanova. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.