Madre protesta su torre, Green pass per il figlio autistico

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Suo gesto fa sbloccare intoppo burocratico che durava da giorni
Suo gesto fa sbloccare intoppo burocratico che durava da giorni

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">GAVORRANO</span> (<span class="caps">GROSSETO</span>), 25 <span class="caps">GEN</span> – La madre che da<br /> stamani ha protestato salendo sulla torre di una miniera a<br /> Gavorrano (Grosseto) ha ottenuto con il suo gesto il rilascio<br /> del Green pass per il figlio autistico cui era stato tolto<br /> perché ammalatosi di Covid. Dopo la guarigione, però, la donna<br /> non riusciva ad avere il documento, da ben 12 giorni, ma poi,<br /> grazie a questa protesta, tra Asl, Regione Toscana e Ministero<br /> della Salute è stato risolto il problema informatico che<br /> bloccava la riattivazione del certificato. Rassicurata di<br /> questo, la donna è scesa dalla torre interrompendo la sua<br /> iniziativa. I carabinieri gli hanno consegnato il Green pass. “Sto chiamando ogni ufficio, ma non riesco ad avere il<br /> certificato – aveva spiegato la mattina quando è salita sulla<br /> torre -. Mio figlio ha 20 anni ed è autistico. Ha avuto il Covid<br /> ed è guarito il 13 gennaio ma da allora non riesco ad avere il<br /> suo Green pass. Ho chiamato ogni ufficio, ho parlato anche col<br /> sindaco Andrea Biondi che è stato molto gentile ma mi dice che<br /> non ha potuto fare nulla. Sembra ci sia un intoppo nel sistema<br /> informatico che impedisce il rilascio del certificato”. La donna<br /> è salita sul castello della torre mineraria di pozzo ‘Roma’ a<br /> Gavorrano. “Sto compiendo un piccolo reato, lo so – racconta – ma non faccio nulla di pericoloso se non per me stessa. Ho già<br /> avvertito i carabinieri”. Poi, nel primo pomeriggio, la svolta. “La comunicazione di<br /> guarigione da Covid e quindi di fine quarantena è stata<br /> notificata al sistema regionale nei tempi previsti, il 13<br /> gennaio – ha spiegato il dg della Asl Sud est Antonio D’Urso -.<br /> Avrebbe dovuto seguire la riattivazione del Green pass che<br /> invece non è avvenuta verosimilmente per un problema<br /> tecnico-informatico successivo nella trasmissione delle<br /> informazioni al Ministero della Salute deputato allo ‘sblocco’<br /> della certificazione verde”. Quindi “abbiamo nuovamente inviato<br /> la comunicazione di fine guarigione e abbiamo appurato che il<br /> Green pass del ragazzo è stato riattivato”. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.