Cadavere nel Pavese: telefonate compromettenti arrestata

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Conteneva i suoi attrezzi da lavoro. Incarichi per nuove perizie
Conteneva i suoi attrezzi da lavoro. Incarichi per nuove perizie

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">MILANO</span>, 24 <span class="caps">GEN</span> – Si aggrava la posizione della<br /> fisioterapista Barbara Pasetti, 40 anni, arrestata con l’accusa<br /> di omicidio, occultamento di cadavere e tentata estorsione in<br /> relazione all’uccisione di Luigi Criscuolo, 60, commerciante di<br /> biciclette e per questo noto come ‘Gigi Bici’ scomparso l’8<br /> novembre scorso a Pavia e trovato morto il 20 dicembre per un<br /> colpo di pistola alla tempia in un campo a Calignano (Pavia). Secondo quanto riportato dal ‘Corriere della Sera’ e da ‘La<br /> Provincia pavese’ diverse telefonate inchioderebbero la donna<br /> che addirittura in una di queste avrebbe sollecitato un riscatto<br /> alla figlia spacciandosi per uno straniero dell’Est Europa. “So di dover andare all’infermo perché ho fatto uccidere un<br /> uomo”, risulta abbia anche detto parlando con l’ex marito Gian<br /> Andrea Toffano. Sempre in una telefonata con lui avrebbe fatto<br /> riferimento alle modalità del delitto quando si ignorava ancora<br /> il destino di ‘Gigi Bici’ il cui corpo non era ancora stato<br /> ritrovato. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.