This content is not available in your region

Aggressione CasaPound a corteo antifascista, al via udienza

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Sette imputati chiedono messa alla prova, Anpi parte civile
Sette imputati chiedono messa alla prova, Anpi parte civile

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">BARI</span>, 21 <span class="caps">GEN</span> – Con la richiesta di costituzione come<br /> parti civili di Anpi, Rifondazione comunista, Comune di Bari,<br /> Regione Puglia e delle vittime della presunta aggressione<br /> squadrista del settembre 2018, è cominciata dinanzi al gup del<br /> Tribunale di Bari Francesco Mattiace l’udienza preliminare nei<br /> confronti di 28 attivisti di CasaPound. Gli imputati rischiano<br /> il rinvio a giudizio per i reati di riorganizzazione del<br /> disciolto partito fascista e, dieci di loro, anche di lesioni<br /> personali aggravate. Il procedimento è quello sull’aggressione<br /> avvenuta a Bari il 21 settembre 2018 da parte di militanti di<br /> CasaPound nei confronti di un gruppo di manifestanti<br /> antifascisti di ritorno da un corteo organizzato in occasione<br /> della visita nel capoluogo pugliese dell’allora ministro<br /> dell’Interno Matteo Salvini. Nell’aggressione, ha ricostruito la<br /> Digos, sotto il coordinamento del procuratore Roberto Rossi,<br /> rimasero feriti quattro manifestanti antifascisti, tra i quali<br /> Antonio Perillo l’assistente parlamentare dell’ex eurodeputata<br /> Eleonora Forenza, lei stessa presente al pestaggio, oltre a<br /> Giacomo Petrelli di Alternativa Comunista, Claudio Riccio di<br /> Sinistra Italiana e Enrico Ricco.<br /> Sette dei 28 imputati hanno chiesto la messa alla prova. Si<br /> tornerà in aula il 15 aprile per la discussione delle diverse<br /> posizioni. Durante l’udienza a porte chiuse, all’esterno del<br /> palazzo di giustizia si è (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.