This content is not available in your region

Sequestrate munizioni in Senegal, partite da porto di Spezia

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Autorità portuale, procedure regolari
Autorità portuale, procedure regolari

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">GENOVA</span>, 19 <span class="caps">GEN</span> – Sequestrati a Dakar tre container<br /> pieni di munizioni per armi da guerra per una valore di circa<br /> quattro milioni e mezzo di euro. Le armi erano su una nave<br /> battente bandiera della Guyana che avrebbe fatto tappa alla<br /> Spezia a inizio dicembre, mentre il 14 dicembre avrebbe<br /> effettuato una toccata a Las Palmas per poi approdare in<br /> Senegal. “Ho appurato che tutte le procedure sono state seguite alla<br /> Spezia sia dal punto di vista autorizzativo doganale sia della<br /> sicurezza. Procedure che sono state rispettose di tutte le norme<br /> previste”, ha spiegato il presidente dell’Autorità di Sistema<br /> Portuale del Mar Ligure Orientale Mario Sommariva. Il comandante<br /> della nave avrebbe dichiarato che le munizioni sarebbero state<br /> caricate nel porto della Spezia. “Agenzia delle Dogane e Autorità portuale della Spezia<br /> chiariscano subito”, hanno richiesto alcune associazioni e<br /> movimenti della Spezia e di Genova. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.