Uccise la ex davanti ai figli, niente ergastolo ma 24 anni

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Giudice, 'reazione emotiva, non premeditazione'
Giudice, 'reazione emotiva, non premeditazione'

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">BRESCIA</span>, 18 <span class="caps">GEN</span> – “Non vi è nel vigente sistema un<br /> insuperabile argine normativo che imponga alla Corte di<br /> appiattirsi sull’equazione “uxoricidio/ergastolo”, né potrebbe<br /> esservi, alla luce dei principi di proporzionalità e di<br /> offensività su cui trova fondamento il potere discrezionale del<br /> giudice nella determinazione della pena”. Lo scrive il<br /> presidente della Corte d’assise di Brescia Roberto Spanò nelle<br /> motivazioni della sentenza di condanna a 24 anni di carcere per<br /> Gianluca Lupi, il 43enne che l’otto maggio 2020 uccise a<br /> coltellate a Milzano, nel Bresciano, la ex compagna e madre di<br /> tre figli, Szuzsanna Mailat. Suzy fu uccisa davanti ai figli. “Dall’istruttoria è emerso che la gelosia provata dall’uomo<br /> nei confronti di un amico della compagna ha costituito<br /> l’elemento scatenante della furia omicida” ha stabilito la Corte<br /> d’Assise di Brescia aggiungendo però che non si tratta di una<br /> patologia. “Appare necessario, dunque, non confondere i disturbi<br /> cognitivi con le episodiche perdite di autocontrollo sotto la<br /> spinta di impellenti stimoli emotivi; la liberazione<br /> dell’aggressività in situazioni di contingenti crepuscoli della<br /> coscienza con la violenza indotta dalla farneticazione<br /> nosologica” si legge nelle motivazioni. I giudici hanno riconosciuto le attenuanti generiche<br /> equivalenti alle aggravanti arrivando così alla condanna a 24<br /> anni contro l’ergastolo chiesto dal pubblico ministero. “Ai fini<br /> della concessione delle circostanze attenuanti generiche dovrà<br /> tenersi conto, quanto alla ‘intensità del dolo’, che Lupi ha<br /> agito in base ad una reazione impulsiva e non invece con<br /> premeditazione, a differenza di quanto sovente accade in<br /> occasione di analoghe uccisioni perpetrate in ambito domestico.<br /> Non è emerso inoltre un quadro di pregresse violenze o di atti<br /> prevaricatori consumati ai danni della compagna”. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.