Scuola: sciopero studenti in Sardegna, rientro sicuro o Dad

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Superlavoro per i presidi con interventi ad hoc per ogni classe
Superlavoro per i presidi con interventi ad hoc per ogni classe

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">CAGLIARI</span>, 10 <span class="caps">GEN</span> – Super lavoro per i presidi e<br /> tante assenze nel giorno del ritorno a scuola dei circa 200mila<br /> studenti sardi. Molte le classi vuote o ridotte a poche<br /> presenze: migliaia di ragazzi delle superiori scelto di<br /> protestare per chiedere la Dad almeno per due settimane.<br /> “L’adesione alla mobilitazione è stata massiccia dal nord al sud<br /> dell’isola – spiega all’<span class="caps">ANSA</span> Alessandro Frongia, del<br /> coordinamento dei rappresentanti di istituto -. Non possiamo<br /> andare in piazza per non creare assembramenti, ma ci stiamo<br /> muovendo con lettere alla Regione e al ministero dell’Istruzione<br /> per chiedere risposte e chiarimenti. Noi vogliamo andare a<br /> scuola, ma in sicurezza”.<br /> In questi giorni promosso un sondaggio compilato da quasi 20.000<br /> studenti. “Circa il 93% – si legge in una nota – è dell’idea di<br /> posticipare il rientro a scuola in presenza alla fine di<br /> gennaio, per ovvi motivi: sperano che i contagi si abbassino e<br /> desiderano adottare una soluzione più sicura, come la Dad,<br /> almeno per questo periodo”. Tra le richieste della consulta<br /> provinciale degli studenti anche la fornitura di mascherine Ffp2<br /> per gli alunni.<br /> Giornata impegnativa anche per i dirigenti scolastici. “Non ci<br /> sono stati – spiega all’<span class="caps">ANSA</span> il presidente dell’associazione<br /> presidi Massimo Depau – grandissimi problemi, ma senza dubbio il<br /> lavoro per le scuole aumenta con le nuove disposizioni: ogni<br /> classe ha una sua situazione particolare che necessità<br /> interventi su misura”.<br /> I dirigenti scolastici stanno, infatti, intervenendo con<br /> comunicati ad hoc per spiegare alle classi le misure da<br /> adottare: diverse a seconda che ci siano una, due o tre e oltre<br /> casi di positività. Si va dall’obbligo della mascherina Ffp2<br /> all’autosorveglianza sino alla Dad. Assenze anche tra i docenti.<br /> Ci sono dei casi di no vax anche in Sardegna: per loro ingresso<br /> vietato a scuola. Poi si aggiungono i casi degli insegnanti<br /> positivi rimpiazzati da supplenti e sostituti. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.