This content is not available in your region

Covid: Faella, attrezziamo ospedali, attesi giorni duri

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Infettivologo, 'a Primavera situazione più tranquilla'
Infettivologo, 'a Primavera situazione più tranquilla'

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">NAPOLI</span>, 07 <span class="caps">GEN</span> – “Dobbiamo aspettarci tra 20-30<br /> giorni un numero ancora più elevato di contagi e due mesi<br /> difficili a gennaio e febbraio, poi a primavera dovremmo tornare<br /> ad una situazione più tranquilla”. Lo ha detto all’ <span class="caps">ANSA</span> il<br /> prof. Franco Faella infettivologo, già direttore del<br /> dipartimento Emergenza dell’ ospedale “Cotugno” di Napoli. “Per<br /> alleggerire la pressione sulle strutture sanitarie – ha aggiunto<br /> Faella – bisogna coinvolgere gli ospedali della provincia di<br /> Napoli, e Il “San Giovanni Bosco” ed il “Loreto Mare”, che hanno<br /> questa capacità”. Non crede all’ utilità delle cure precoci? “Per le cure<br /> precoci abbiamo gli antivirali, destinati a pazienti contagiati<br /> da non più di 5 giorni ed in condizioni di fragilità” afferma.<br /> C‘è chi suggerisce l’ uso dell’ Ivermectin…. “E’ ancora in<br /> fase di sperimentazione” risponde Faella Come spiega il forte aumento non solo dei contagi, ma dei<br /> morti da Coronavirus Sars-Cov-2? “Per ogni malattia infettiva<br /> c‘è un tasso di riproduzione di base, Omicron è una variante con<br /> grande capacità di diffusione. Si dice che non sia più grave, ma<br /> proprio la sua grande capacità di diffusione aumenta il numero<br /> di malati con complicanze, e, di conseguenza, aumenta il numero<br /> di morti”. Chi rischia di più in questa fase della pandemia? “Certamente<br /> il virus contagia soprattutto i non vaccinati, che corrono un<br /> rischio elevatissimo. Chi è vaccinato con tre dosi è più<br /> difeso”. Si sente di fare una previsione sugli sviluppi della <br /> pandemia? “Il futuro di questa pandemia non lo possiamo<br /> ipotizzare. Si aspetta quella che si chiama la sua<br /> ‘raffreddorizzazione’ ed è possibile che la variante Omicron<br /> vada in questa direzione, ma non possiamo dirlo con certezza”.<br /> (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.