This content is not available in your region

Spazio: il telescopio James Webb pronto per il lancio

Access to the comments Commenti
Di Eloisa Covelli
euronews_icons_loading
Spazio: il telescopio James Webb pronto per il lancio
Diritti d'autore  Chris Gunn/NASA

E' stato rinviato , causa maltempo e forti venti ad alta quota,  il lancio del **telescopio spaziale James Webb. ** Previsto inizialmente per il 24 dicembre, è stato rinviato di 24 ore. e partirà quindi il giorno di Natalae  alle 13,20 ora italiana dallo spazioporto europeo di Kourou nella Guyana francese.

Si tratta del telescopio più potente mai lanciato nello spazio, a cui spetta il compito di rispondere alle domande insolute sull'universo: dalla formazione di stelle e pianeti alla nascita delle prime galassie.

"Il James Webb è il telescopio di punta della Nasa. Nasce dalla collaborazione tra la NASA e l'agenzia spaziale europea e quella canadese. Affronterà un'ampia gamma di argomenti scientifici, ma prima di tutto rileverà le prime galassie nell'universo e studierà le atmosfere degli esopianeti attorno ad altre stelle" dice Klaus Pontoppidan dello Space Telescope Science Institute (il centro operativo di osservatori e di ricerca astronomica gestito dall'associazione delle Università per la ricerca astronomica statunitense per conto della Nasa).

Dopo il lancio ci vorrà un mese prima di arrivare nel suo punto di osservazione a un milione e mezzo di chilometri dalla Terra. Durante questo tempo spiegherà il suo schermo solare, grande quanto un campo da tennis, per poi aprire il suo specchio primario in grado di rilevare la debole luce di stelle e galassie distanti con una sensibilità cento volte superiore a quella di Hubble. La luce delle galassie, distanti miliardi di anni luce, viaggia verso di noi attraverso lo spazio che si espande. Questo fenomeno estende la lunghezza d’onda della luce nell’infrarosso e permette a Webb di guardare indietro nel tempo.

"Visto che il telescopio è così grande, non entra nel razzo che lo lancerà, quindi viene piegato - dice Pontoppidan - Ha questo gigantesco specchio primario ricoperto d'oro di 6,5 metri di diametro. Quindi è come se avesse delle orecchie ripiegate indietro".

Il lancio potrà essere seguito sia sul sito della Nasa che su Esa tv, qui a partire dalle 12 ora italiana.

Risorse addizionali per questo articolo • Aska, Esa, Nasa