This content is not available in your region

Boris Johnson, batosta elettorale: il North Shropshire punisce i "Tories"

Access to the comments Commenti
Di Cristiano Tassinari  & Euronews World
Boris Johnson, batosta elettorale: il North Shropshire punisce i "Tories"
Diritti d'autore  Tolga Akmen/AP   -  

Tempi sempre più cupi per Boris Johnson.

Dopo lo scandalo "Partygate" (la Festa di Natale 2020 a Downing Street filmata dalle telecamere) e la vera e propria ribellione in Parlamento di 99 deputati "Tories" contro il "Covid Passport", una batosta per il premier britannico arriva dal collegio elettorale del Nord Shropshire, non lontano da Birmingham, un collegio tradizionalmente conservatore.

Ma stavolta, alle elezioni supplettive parlamentari, i conservatori sono usciti sconfitti: da Helen Morgan, 46 anni, esponente dei Liberal-Democratici, terza forza politica del Regno Unito.

L'elezione nel Nord Shropshire, un'area rurale dell'Inghilterra nord-occidentale, è stata indetta dopo che l'ex membro conservatore del Parlamento si è dimesso, travolto da uno scandalo di corruzione.

"Johnson, lei non è un leader!"

La dichiarazione della stessa Helen Morgan, dopo la proclamazione a parlamentare:
"Questi sono tempi duri per il nostro paese. Il nostro Servizio Sanitario nazionale, come sappiamo fin troppo bene qui, sta traballando sull'orlo del baratro. La nostra economia agricola è in crisi, e non bastano certo i miseri aiuti di Stato. Il nostro paese chiede a gran voce una leadership. Premier Johnson, lei non è un leader!"

Screengrab
La neo parlamentare britannica Helen Morgan.Screengrab

Basterà l'operazione-simpatia?

Boris Johnson, intanto, continua con il suo tentativo di operazione-simpatia, andando a visitare numerosi centri di vaccinazione, a Londra e in altre zone del Regno Unito, mostrando la propria solidarietà e vicinanza agli operatori sanitari in prima linea, per i quali il suo governo ha deciso la vaccinazione obbligatoria.

Leon Neal/AP
Boris Johnson in un centro di vaccinazione a Ramsgate.Leon Neal/AP

"Gli elettori ci hanno dato un calcio nel sedere!"

Ma Oliver Dowden, co-presidente del Partito Conservatore, recita il mea culpa:
"Gli elettori del Nord Shropshire erano stufi e ci hanno dato bel calcio nel sedere: penso che abbiano voluto mandarci un messaggio. E come presidente del Partito Conservatore, posso dire che lo abbiamo sentito forte e chiaro... Dobbiamo, comunque, continuare a portare a termine il lavoro, ed è esattamente quello che stiamo facendo".

Screengrab
Oliver Dowden ammette gli errori del Partito Conservatore.Screengrab

La situazione-Covid nel Regno Unito sta peggiorando, i dati parlano chiaro: 111 vittime e oltre 93.000 nuovi casi nelle ultime 24 ore.

Per questo week end è stato deciso addirittura il rinvio di diverse partite della Premier League di calcio