This content is not available in your region

Vescovo invita Papa,lui scherza:nel 2025 verrà Giovanni XXIV

Access to the comments Commenti
Di ANSA
A Ragusa. Lo racconta mons. La Placa dopo incontro in Vaticano
A Ragusa. Lo racconta mons. La Placa dopo incontro in Vaticano

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">PALERMO</span>, 28 <span class="caps">SET</span> – “Ho invitato il Papa a visitare la<br /> città di Ragusa in occasione del settantacinquesimo anniversario<br /> della fondazione della Diocesi nel 2025. Il Santo Padre ha fatto<br /> un sorriso e un cenno di assenso e con una battuta mi ha<br /> risposto dicendo che nel 2025 sarà Giovanni <span class="caps">XXIV</span> a fare quella<br /> visita”. Lo racconta il vescovo di Ragusa, monsignor Giuseppe La<br /> Placa, che è stato ricevuto ieri in udienza privata da Papa<br /> Francesco nella Biblioteca del palazzo apostolico in Vaticano. “Si è trattato – ha aggiunto il vescovo – di un colloquio<br /> semplice, cordiale e affettuoso che ha lasciato in me una<br /> profonda traccia dell’animo Paterno e dello Spirito apostolico<br /> del Santo Padre. Abbiamo parlato di vari argomenti legati alla<br /> vita della nostra Diocesi e ho ringraziato il Santo Padre per il<br /> suo zelo apostolico a servizio della Chiesa universale”. Prima dell’udienza il vescovo ha presentato al Santo Padre il<br /> vicario generale monsignor Sebastiano Roberto Asta e l’artista<br /> comisano Giovanni Scalambrieri che ha offerto al Papa una statua<br /> in bronzo da lui realizzata raffigurante la Madonna che scioglie<br /> i nodi. La statuetta, alta 61 centimetri, è stata realizzata con<br /> la tecnica della cera persa, nella fonderia Vulcano di Mazara<br /> del Vallo. Lo scultore comisano ha fatto riferimento a una<br /> devozione molto cara a Papa Francesco che ha contribuito alla<br /> sua diffusione in Argentina e in America Latina. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.