This content is not available in your region

Presidio a Perugia chiede ricoprire fasci Mercato coperto

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Emersi durante restauro, per partigiana "vanno tolti e basta"
Emersi durante restauro, per partigiana "vanno tolti e basta"

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">PERUGIA</span>, 28 <span class="caps">SET</span> – Associazioni, partiti, sindacati e<br /> altre realtà, ma soprattutto cittadini, circa 300 persone, si<br /> sono ritrovati nel centro storico di Perugia per chiedere al<br /> Comune e alla Soprintendenza di ricoprire i Fasci littori<br /> riportati alla luce presso il Mercato coperto di Perugia. “Il<br /> fascio non ce lo lascio!” lo slogan scelto per l’appuntamento in<br /> piazza Quattro Novembre. Il ritrovamento, avvenuto a seguito dei lavori di restauro<br /> dello storico edificio, ha aperto in città un dialogo ma anche<br /> un vasto coro di polemiche. Il presidio in piazza, nei pressi<br /> del municipio, ha fatto così seguito all’appello della “Rete 10<br /> dicembre e oltre” che raggruppa numerose realtà<br /> dell’associazionismo e del sindacato della città di Perugia e<br /> dell’Umbria. Iniziativa tenuta alla vigilia della discussione<br /> della questione in Consiglio comunale. Il Comune si è comunque già detto aperto “a soluzioni<br /> condivise con una risoluzione che coinvolga la città”. Le associazioni hanno però ribadito la richiesta che i fasci<br /> vengano di nuovo coperti, così “da rispettare la storia della<br /> città e del Paese, soprattutto in un luogo pubblico, e<br /> ripristinare la situazione voluta dai nostri concittadini<br /> all’indomani della Liberazione”, stato ricordato durante gli<br /> interventi in piazza.<br /> Tra questi anche quello iniziale di Mirella Alloisio, partigiana<br /> combattente ultranovantenne e inserita nell’Albo d’oro della<br /> città. “Ho combattuto per la Liberazione – ha detto – e vedere<br /> un fascio esibito nella mia città, l’unica in Italia a farlo,<br /> non lo posso tollerare. Va quindi tolto e basta perché è<br /> inconcepibile vederlo accanto alla piazza dedicata a Giacomo<br /> Matteotti”. E’ poi intervenuta Mari Franceschini, dell’Anpi. “Mirella – ha<br /> sottolineato -rappresenta il vero senso dell’essere partigiani,<br /> ma noi siamo i nuovi partigiani che dobbiamo oggi far rispettare<br /> valori minacciati. Il fascio non ha nessun pregio artistico ma<br /> c‘è solo una volontà di esibirlo”. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.