This content is not available in your region

Rivoluzione da studi su microcircolazione pelle

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Scoperta mondiale Shiseido su network vascolare cutaneo
Scoperta mondiale Shiseido su network vascolare cutaneo

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">ROMA</span>, 27 <span class="caps">SET</span> – Dopo le creme idratanti, con filtri<br /> solari e ad effetto ‘botox-like’ che hanno impazzato fino ad<br /> oggi, è la volta dei sieri che favoriscono la microcircolazione<br /> come arma contro rughe e imperfezioni della pelle. Il flusso<br /> sanguigno nutre le cellule della pelle, ne aumenta le difese<br /> mantenendola sana e giovane ma con gli anni i capillari<br /> sottocutanei perdono efficacia e nel flusso sanguigno circolano<br /> anche sostanze killer che abbattono la vitalità delle cellule<br /> alla base della pelle.<br /> La rivoluzione della ‘microcircolazione positiva’ è alla base<br /> dei nuovi elisir anti età ed è targata Shiseido. La scoperta è<br /> il frutto di molteplici studi avviati 20 anni fa’, culminati con<br /> la messa a punto di due tecnologie coperte da brevetto:<br /> ImmuGenerationRed Technology e Lifeblood Research. La prima<br /> riguarda la messa a punto di ingredienti ‘booster’ in grado di<br /> incrementare le difese immunitarie della pelle, mentre la<br /> tecnologia Lifeblood Research è alla base degli studi sul<br /> network sanguigno della pelle cominciati dalla casa cosmetica<br /> giapponese insieme a laboratori di prestigio come il Cutaneus<br /> Biology Research Center di Boston, creato dalla Massachusetts<br /> General Hospital e l’Harvard Medical School. <br /> Dalle due tecnologie sono nate le formule dei nuovi sieri (dal<br /> nome Ultimune) contenenti estratti vegetali e fermentati in<br /> grado di ripristinare la microcircolazione e prevenire la<br /> degradazione di quel delicato network di capillari cutanei<br /> stimolandone la loro funzionalità più a lungo. Spiegano i<br /> ricercatori dei laboratori Shiseido: “E’ risaputo che grazie ai<br /> massaggi si può ottimizzare temporaneamente la microcircolazione<br /> e in quel lasso di tempo la pelle diventa più vitale e luminosa,<br /> nascondendo anche discromie e macchie brune. Se il massaggio<br /> migliora però temporaneamente le imperfezioni della pelle, l’uso<br /> quotidiano di questi sieri stimolanti ne prolunga l’effetto a<br /> lungo associando anche una azione protettiva di rinforzo delle<br /> cellule di Langherans della pelle affinché non vadano incontro a<br /> senescenza”. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.