This content is not available in your region

Eitan, zii paterni: 'Confidiamo nei giudici, è stato rapito'

Access to the comments Commenti
Di ANSA
'Attendiamo con speranza udienza giovedì, c'è Convenzione Aja'
'Attendiamo con speranza udienza giovedì, c'è Convenzione Aja'

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">MILANO</span>, 21 <span class="caps">SET</span> – “Attendiamo con speranza l’udienza<br /> e confidiamo nei giudici e che decidano sulla base della<br /> Convenzione dell’Aja” sui rapimenti internazionali di minori.<br /> Così gli zii paterni di Eitan, Or e Aya, che è anche la sua<br /> tutrice, stanno vivendo, come riferito all’<span class="caps">ANSA</span>, l’attesa per<br /> l’udienza di giovedì a Tel Aviv, fissata dopo l’istanza della<br /> zia che ha chiesto l’immediato rientro in Italia del bambino di<br /> 6 anni. Bimbo, unico sopravvissuto alla tragedia del Mottarone,<br /> portato in Israele dal nonno materno Shmuel, indagato a Pavia<br /> per sequestro di persona come la nonna materna Etty. Anche Or<br /> potrebbe essere presente con Aya all’udienza. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.