This content is not available in your region

Regista docufilm ponte Genova, è stato 'cantiere umano'

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Fusaro. oltre orizzonte d'acciaio c'è uomo del Rinascimento
Fusaro. oltre orizzonte d'acciaio c'è uomo del Rinascimento

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">GENOVA</span>, 16 <span class="caps">SET</span> – L’emozione e la voglia di riscatto,<br /> la metafora del passaggio, un altrove possibile. Queste le<br /> parole di Raffaello Fusaro, regista del docufilm ‘Un Ponte del<br /> nostro tempo’ voluto da Fincantieri e Fincantieri Infrastructure<br /> in ricordo della costruzione del nuovo ponte di Genova, opera<br /> straordinaria che affonda i suoi piloni nel dolore<br /> inestinguibile del crollo di Ponte Morandi. Il film, proiettato<br /> stasera nella sala del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale di<br /> Genova, racconta quel ‘cantiere umano’, quei mille uomini che<br /> hanno dato corpo e vita a un’idea e al sentimento di riscatto di<br /> una intera comunità. Il nuovo ponte è oggi una realtà<br /> straordinaria: nato in un anno, fatto di puro acciaio, adesso si<br /> fonde con l’orizzonte diventando orizzonte lui stesso. “Oltre<br /> questo orizzonte d’acciaio c‘è l’uomo rinascimentale – ha detto<br /> Fusaro -, c‘è la sintesi migliore e più emozionale dell’essere<br /> vivente, che ha un ingegno che progetta senza scorie o sulle<br /> scorie, l’essenza di un nastro che ricuce la ferita, la forza<br /> delle mani di mille artigiani”. In quel cantiere, spiega ancora<br /> il regista, “sono arrivati prima i sentimenti dei lavoratori e<br /> poi le materie prime. Ho visto l’emozione, ho visto l’impegno,<br /> ho visto l’abnegazione e lo sforzo collettivo. Questo ponte non<br /> unisce solo due sponde, unisce l’Italia”. Questo docufilm “parla<br /> di meraviglia – ha concluso Fusaro -, che nasce dal superamento<br /> di un lutto, dalla comprensione che il dolore e la forza per<br /> poter continuare camminano di pari passo”. ‘Un Ponte del nostro tempo’, con musiche del maestro Danilo<br /> Rea, è stato presentato alla Festa del Cinema di Roma nel 2020 e<br /> successivamente trasmesso da Sky Arte. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.