Francia richiama ambasciatori da Washington e Canberra

Access to the comments Commenti
Di euronews
frame
frame   -   Diritti d'autore  frame

Passo storico della Francia. Parigi richiama gli ambasciatori da Washington e Canberra per "consultazioni" dopo il colpo australiano di rinunciare al contratto di acquisto dei sommergibili convenzionali prodotti dai cantieri di Cherbourg.

Washington si è dice dispiaciuta per il passo compiuto da Parigi. 

La decisione dell'Australia di costruire sottomarini nucleari in una nuova partnership con Usa e Gran Bretagna, nonostante l'esistenza di un contratto attualmente in vigore con la Francia, è una scelta "deplorevole" secondo il governo di Parigi.

Un'energica reazione arriva dal ministro degi Esteri Yves Le Drian: "Apprendiamo brutalmente da una dichiarazione del presidente Biden che il contratto stipulato da Australia e Francia si ferma".

In ballo. per i cantieri navali francesi, ci sono 56 miliardi di euro di commesse belliche - tra cui l'ordinativo di sottomarini a propulsione tradizionale.

L'accordo per questa fornitura venne stipulato nel 2016 ad Adelaide dai due ministri della Difesa.

Secondo la stampa australiana la rescissione dei contratti con la Francia potrebbe costare all'Australia diverse centinaia di milioni di dollari di penali.

Sulla vicenda Parigi fa sapere di aver chiesto "chiarimenti" agli alleati anglosassoni.