This content is not available in your region

Mafia: carabinieri arrestano moglie e nuora del boss Puglisi

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Ordinanza per oltre dieci indagati,anche contigui a clan Laudani
Ordinanza per oltre dieci indagati,anche contigui a clan Laudani

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">CATANIA</span>, 11 <span class="caps">SET</span> – Carabinieri della compagnia di<br /> Gravina di Catania, in esecuzione di un’ordinanza del Tribunale,<br /> hanno arrestato la moglie e la nuora del boss Pietro Puglisi, <br /> genero dello storico capomafia deceduto ‘Pippo’ Pulvirenti, il<br /> Malpassotu. Lucia Pulvirenti, 60 anni, e Ornella Micci, 36, sono<br /> accusate di associazione mafiosa, e la seconda anche di<br /> estorsione aggravata dal metodo mafioso. Il provvedimento<br /> restrittivo è stato emesso dopo il ricorso della Procura di<br /> Catania contro la decisione del Gip che, nel giugno del 2020,<br /> aveva rigettato la richiesta di ordinanza di custodia cautelare<br /> richiesta dalla Dda nell’ambito di un’inchiesta sul gruppo di<br /> Mascalucia della famiglia mafiosa “Santapaola-Ercolano” di Cosa<br /> nostra. Il ricorso è stato accolto dal Tribunale e dalla Corte<br /> di Cassazione. Le due donne sono state condotte in carcere dai<br /> carabinieri.<br /> Le indagini dei militari dell’Arma avevano fatto luce su una<br /> serie di estorsioni realizzate dal gruppo mafioso acuitesi, per<br /> numero ed incisività criminale, dopo la scarcerazione del 63enne<br /> boss Pietro Puglisi, avvenuta nel febbraio del 2017. Secondo la<br /> Dda le due donne avrebbero svolto un ruolo importante<br /> all’interno dell’organizzazione mafiosa. In particolare Lucia<br /> Pulvirenti, figlia del ‘Malpassotu’ e moglie del boss Pietro<br /> Puglisi, oltre dell’incasso del pizzo, si occupava di fungere da<br /> elemento di collegamento tra il marito detenuto ed i figli<br /> Salvatore e Giuseppe ai quali riferiva gli ordini del boss dal<br /> carcere. Ornella Micci, moglie di Salvatore Puglisi, è accusata,<br /> assieme al marito, anche di un’estorsione di oltre 10 mila euro,<br /> alla proprietaria dell’appartamento nel quale la nuora del boss<br /> abitava. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.