This content is not available in your region

Green pass: a Milano pochi manifestanti fuori dalla stazione

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Pochi cartelli di protesta, offese al presidente Mattarella
Pochi cartelli di protesta, offese al presidente Mattarella

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">MILANO</span>, 01 <span class="caps">SET</span> – Più giornalisti, curiosi e forze<br /> dell’ordine che manifestanti contro il Green pass, questo<br /> pomeriggio fuori dalla stazione di Porta Garibaldi a Milano,<br /> dove era prevista una protesta contro il certificato verde.<br /> Scarsa la partecipazione dei ‘no green pass’ intervenuti,<br /> interessati più ad intercettare microfoni e telecamere, che a<br /> mettere in pratica, come avevano annunciato fino a ieri nelle<br /> chat su Telegram, la minaccia di non far partire i treni nel<br /> giorno della in cui scattava l’obbligo della certificazione<br /> verde anche nel trasporto ferroviario. Tra i manifestanti, anche un professore universitario di<br /> filosofia teoretica di un ateneo del Sud Italia e qualcuno più<br /> esagitato degli altri, come l’uomo che, indossando una maglietta<br /> con la scritta ‘marcia su Roma’, ha tra l’altro offeso il<br /> presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Pochi anche i<br /> cartelli di protesta, tra i qual uno raffigurante una lapide che<br /> recita le parole ‘Rip Democrazia’ e un altro con la scritta<br /> ‘sulla salute decido io’. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.