This content is not available in your region

Natale in Grecia fra restrizioni e crisi economica

Access to the comments Commenti
Di Giulia Avataneo
Natale in Grecia fra restrizioni e crisi economica
Diritti d'autore  Thanassis Stavrakis/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved   -  

Centro di Atene presidiato dalle forze dell'ordine nei giorni di festa. La Grecia ha imposto un coprifuoco dalle 22 alle 5 del mattino, anche a Natale e Capodanno.

Nella capitale e in altre grandi città è in vigore un divieto di circolazione che la polizia cerca di far rispettare. I festeggiamenti in famiglia sono limitati a nove persone, mentre è consentito uscire solo se giustificati. Regole che non hanno impedito un via vai di persone nella centrale piazza Syntagma.

La Grecia ha vissuto due chiusure totali quest'anno: in primavera e dopo l'estate, quando le infezioni sono tornate a salire. Alla vigilia di Natale le vittime di coronavirus erano 4.457.

Provati dalla crisi

Le restrizioni hanno chiuso bar, ristoranti, caffetterie e molte altre attività commerciali considerate non essenziali ma che costituiscono una grossa fetta dell'economia greca dipendente dal turismo. L'anno si chiuderà con il dato drammatico di -76% di presenze dei turisti e -10,5% per il prodotto interno lordo nazionale.

Destinato a lievitare invece il debito pubblico: secondo le stime toccherà il 208,9%.