This content is not available in your region

Ambulanza morte, chiesto giudizio per 2

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Ambulanza morte, chiesto giudizio per 2
Procura accusa barellieri di avere ucciso 4 pazienti terminali

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">CATANIA</span>, 30 <span class="caps">AGO</span> – La Procura di Catania ha chiesto<br /> il rinvio a giudizio dei barellieri Agatino Scalisi e di<br /> Garofalo Davide, entrambi di 33 anni, per omicidio volontario ed<br /> estorsione aggravata dal metodo mafioso nell’ambito<br /> dell’inchiesta sulla cosiddetta ‘ambulanza della morte’. Il Gip<br /> Giovanni Cariolo ha fissato l’udienza il prossimo 10 ottobre. La<br /> notizia, riportata dal quotidiano La Sicilia, è stata confermata<br /> da più fonti. Secondo l’accusa, tra il 2014 e il 2016, Garofalo<br /> avrebbe ucciso tre persone, Scalisi una. La tecnica, come<br /> rivelato da ‘Le Iene’, era quella di iniettare a pazienti<br /> terminali un’iniezione d’aria nelle vene, nel tragitto su<br /> ambulanze private dall’ospedale a casa, procurando il loro<br /> decesso per embolia gassosa e sostenendo che erano morti per<br /> cause naturali. Obiettivo guadagnare i 200-300 euro di ‘regalo’<br /> che la famiglia gli avrebbe dato per la ‘vestizione’ della<br /> salma. Soldi che sarebbero stati poi divisi con i clan mafiosi<br /> di Biancavilla e Adrano. Sul caso hanno indagato i carabinieri.</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.