This content is not available in your region

Assegni d'invalidità all'estero, denunce

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Assegni d'invalidità all'estero, denunce
Operazione 'Ghost invalids' nell'Anconetano. Danno 218mila euro

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">ANCONA</span>, 27 <span class="caps">AGO</span> – Pur risiedendo all’estero anche da<br /> dieci anni, 11 persone continuavano a percepire indebitamente<br /> assegni d’invalidità di importi compresi tra i 7mila e 42mila<br /> euro annui per 218 mila euro. Lo ha scoperto il Nucleo di<br /> Polizia economico-finanziaria della Guardia di finanza di Ancona<br /> con l’operazione ‘Ghost invalids’. Gli interessati (romeni,<br /> marocchini, macedoni, bulgari ma anche italiani di origine<br /> straniera) sono stati denunciati per indebita percezione di<br /> erogazione a danno dello Stato: al contrario delle prestazioni<br /> previdenziali, quelle assistenziali spettano solo alle persone<br /> stabilmente residenti nello Stato che le eroga. Dai controlli<br /> incrociati sui registri anagrafici di diversi comuni (Ancona,<br /> Falconara Marittima Cerreto d’Esi, Osimo, Sassoferrato, Monte<br /> Roberto, Serra San Quirico e Cupramontana) e sul casellario Inps<br /> è emerso che queste persone non erano più residenti da anni o<br /> erano irreperibili in Italia ma percepivano ancora gli assegni.<br /> A due di loro sono stati sequestrati 19mila euro.</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.