ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gigantesca sanatoria di immigrati venezuelani in Colombia

Lettura in corso:

Gigantesca sanatoria di immigrati venezuelani in Colombia

Gigantesca sanatoria di immigrati venezuelani in Colombia
Dimensioni di testo Aa Aa

Potranno restare per due anni. È quello che ha deciso di fare la Colombia nei confronti di 442.000 venezuelani. Non saranno solo regolarizzati, ma potranno anche usufruire di servizi sociali e potranno essere curati. L'eccezionalità del gesto è data dal fatto che si tratta di persone che non hanno nessun documento: visti, passaporti, carte d'identità o alcun documento che consentirebbe loro di vivere in Colombia.

Il decreto è stato uno degli ultimi atti firmati dal presidente uscente Juan Manuel Santos. Oltre ai venezuelani che cercano fortuna nel paese vicino, ci sono anche 250.000 colombiani che ritornano in patria anche per essere stati un obiettivo del governo chavista, accusati spesso di attività controrivoluzionarie e quindi considerati indesiderati.

Santos lascia con una popolarità ai minimi. I colombiani non gli perdonano un accordi di pace con le Farc con più ombre che luci, fra le sue eredità un corposo investimento per sostenere quegli ospedali che hannno curato venezuelani senza documenti. Il problema per la Colombia però resta, perché ogni giorno altri venezuelani continuano ad arrivare.